Mario Draghi fotografato dopo le dimissioni da Presidente del Consiglio italiano in seguito alla caduta del suo governo di unità nazionale.

La settimana in breve: Storico aumento dei tassi della BCE, Draghi si dimette

5 minuti di lettura
22 lug 2022

22/07/22: La BCE aumenta i tassi di interesse per la prima volta in 11 anni per contrastare l’inflazione galoppante, il Presidente del Consiglio italiano Mario Draghi lascia dopo una settimana di caos, la Russia riapre Nord Stream all’Europa. E molto altro.

Notizie dal mondo degli investimenti

Questa settimana i prezzi dell’oro hanno raggiunto il livello minimo da oltre un anno: il probabile inasprimento delle politiche delle principali banche centrali, infatti, sta colpendo la domanda del metallo, che non genera interessi.

Ecco come si sono evoluti i prezzi di oro, argento, platino e palladio nel corso dell’ultima settimana:

Una tabella che mostra le variazoni di prezzo dell’oro, dell’argento, del platino e del palladio nell’ultima settimana.

Decisione storica della BCE sui tassi di interesse: La Banca centrale europea ha innalzato i tassi di interesse per la prima volta dal 2011 per contrastare l’inflazione nell’Eurozona, che lo scorso mese ha raggiunto l’8,6%. (The Guardian)

Con una mossa a sorpresa, la BCE ha alzato il tasso di riferimento di 0,5 punti percentuali, contro lo 0,25 previsto dagli economisti.

“Le prospettive economiche peggiorano di giorno in giorno. Allo stesso modo, l’inflazione al consumo continua ad aumentare e, secondo noi, comincerà gradualmente a scendere soltanto verso la fine dell’anno, se mai scenderà”, ha dichiarato Carsten Brzeski, capo economista per l’Eurozona presso ING Bank.

L’inflazione nel Regno Unito ha raggiunto i massimi livelli in 40 anni a giugno, mentre in Canada il tasso di inflazione ha registrato l'8,1% a causa dell’aumento dei prezzi dell’energia e degli alimentari.

Ultimi dati relativi all’inflazione: A giugno, l’inflazione nel Regno Unito è salita al 9,4%, il dato più alto in 40 anni, aggravando la crisi storica legata all’aumento del costo della vita; anche il tasso di inflazione in Canada ha registrato l’8,1% il mese scorso, contro il 7,7% di maggio. A contribuire maggiormente a questo innalzamento del tasso di inflazione sono stati gli alimentari e il carburante. (Reuters, CNBC)

Il forte aumento del costo della vita sta mettendo sotto pressione l’economia al consumo britannica, con un alto rischio di recessione”, ha detto Hussain Mehdi, responsabile delle strategie macro e d’investimento per HSBC Asset Management.

Per mesi gli esperti di finanza hanno messo in guardia contro il rischio di recessione in Europa e negli Stati Uniti.

Legga il nostro articolo SPOTLIGHT per capire perché potrebbe essere in arrivo una recessione nel 2022.

L'Eurostat ha dichiarato che quasi la metà dell’inflazione da record registrata nell’Eurozona è imputabile al rialzo dei prezzi dell’energia in Europa come mostra l’immagine di un uomo che appoggia una lampadina in cima a una pila di monete d’oro.

Secondo l’Eurostat (Ufficio statistico dell’Unione europea), quasi la metà dell’inflazione da record nella zona euro nel mese di giugno era imputabile al rialzo dei prezzi dell’energia. (Reuters)

In base ai dati Eurostat, il costo dell’energia ha aggiunto 4,19 punti percentuali al tasso globale su base annua, seguito da alimentari, alcool e tabacco con 1,88 punti percentuali e i servizi con 1,42 punti percentuali.

L’Estonia ha registrato il tasso di inflazione più alto su base annua nell’area euro, con un aumento dei prezzi del 22% a giugno. La Lituania ha registrato un’inflazione del 20,5%, la Lettonia del 19,2% e la Slovacchia del 12,6%.

Legga il nostro articolo SPOTLIGHT per sapere cosa stanno facendo le banche centrali per frenare l’impennata dell’inflazione.

Secondo Nathanael Benjamin, direttore esecutivo della Banca d’Inghilterra, ora che sta giungendo al termine un lungo periodo di tassi di interesse bassi, le banche di investimento devono prepararsi a tempi più duri, verificando minuziosamente i rischi dei propri clienti. (Reuters)

Secondo Benjamin, c’è un’intera generazione di banchieri che ha conosciuto un clima economico sostanzialmente favorevole, nel quale le banche hanno ottenuto profitti “molto alti”, e i prestatori si trovano ora a dover imparare a stare a galla in un ambiente diverso.

È molto probabile che alcune imprese individuali e alcuni attori secondari abbiano fatto affidamento sulle facili condizioni dell’ultimo decennio e, con il montare della marea, fatichino ad adattarsi”, ha detto.

L'Asian Development Bank ha ridotto le previsioni di crescita della Cina per via dei timori legati alla politica “zero Covid” del paese e ai severi lockdown, che hanno aumentato le pressioni sul settore immobiliare. (CNBC)

Secondo un rapporto pubblicato da ADB lo scorso giovedì, la crescita del PIL della seconda economia mondiale è stimata al 4% nel 2022, in calo rispetto alle precedenti previsioni del 5%.

Sempre più economie nella regione hanno scelto di convivere col virus e di riaprire, con una conseguente espansione dell’attività economica nel primo semestre del 2022, con la notevole eccezione [della Cina]”, ha dichiarato la banca.

L’opinione

Le dimissioni di Mario Draghi in Italia, il bluff energetico di Putin e l’indebolimento del sistema bancario europeo procurano dei grattacapi a Lagarde, che deve decidere quale sia il giusto aumento dei tassi. (Bloomberg)

“Il primo semestre dell’anno è stato terribile per le azioni, anche se l'economia USA per ora rimane solida, e nei giorni scorsi i prezzi delle azioni hanno iniziato a dare segnali di vita. Il che porta a porsi la domanda che fanno sempre i bambini dal momento in cui salgono in macchina: ‘Siamo arrivati?’ Credo che la risposta sia: ‘Probabilmente no, a meno che le cose per l'economia non vadano molto meglio di quanto ci si aspetti al momento.’”

Altre notizie

La Russia ha ripristinato il flusso di gas verso l’Europa attraverso il gasdotto Nord Stream mentre è in corso una crisi energetica in Europa alimentata dalla guerra in Ucraina come dimostra l’immagine dei due bracci del gasdotto Nord Stream.

Dopo una pausa, la Russia ha ripreso a inviare gas naturale all’Europa attraverso il gasdotto Nord Stream, recando sollievo a un continente la cui economia inizia a vacillare per via delle tensioni generate dalla riduzione delle forniture. (Bloomberg)

Secondo i dati diffusi dall’operatore del gasdotto, i flussi hanno raggiunto i livelli precedenti ai 10 giorni di manutenzione, pari al 40%.

La ripresa ha attenuato le preoccupazioni europee riguardo al fatto che il presidente russo Vladimir Putin potesse tener chiuso il gasdotto. Tuttavia, vi sono ancora molte incertezze sulle forniture future.

Giovedì il Presidente del Consiglio italiano Mario Draghi ha rassegnato le dimissioni in seguito alla caduta del suo governo di unità nazionale, aprendo la strada ad elezioni anticipate, con pesanti ripercussioni sui mercati finanziari. (Reuters)

Draghi, ex banchiere centrale che ha guidato un’ampia coalizione per 18 mesi, ha annunciato le proprie dimissioni durante un incontro con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Corsa alla leadership dei Tory: Rishi Sunak, ex ministro delle Finanze, e Liz Truss, Segretaria di Stato per gli Affari Esteri, stanno preparando il discorso da tenere di fronte ai membri del Partito Conservatore britannico, che saranno chiamati a scegliere il successore di Boris Johnson. (BBC)

In un articolo pubblicato dal Daily Telegraph, Sunak ha dichiarato la sua intenzione di adottare “una serie di riforme radicali quanto quelle condotte da Margaret Thatcher negli anni ‘80”.

Dal canto suo, Truss ha promesso “una politica conservatrice favorevole alle imprese, con tagli alle tasse e incentivi per le aziende”.

E infine…

Cin cin! 🍻 Un birrificio di Monaco ha escogitato una soluzione al problema della penuria di olio alimentare in Europa: i clienti possono pagare la birra con olio di girasole. (Reuters)

Circa l’80% di olio di semi di girasole al mondo viene esportato dalla Russia e dall’Ucraina e, da quando la Russia ha invaso il paese vicino a febbraio, molte nazioni europee, compresa la Germania, hanno osservato una diminuzione delle forniture.

Ma i proprietari del pub-birrificio Giesinger Bräu, situato a Monaco di Baviera, sembrano aver trovato una soluzione al problema: hanno deciso di offrire agli amanti della birra un litro della loro bevanda preferita in cambio della stessa quantità di olio di girasole.

 

Alla prossima settimana!

 

Comprare oro - Comprare argento