La settimana in breve: L’errore della Fed, attacco hacker dalla Cina

Newsdesk

4 minuti di lettura

1 set 2021

Una bandiera cinese con cifre di matrice che simboleggiano un attacco hacker

1/9/2021: La Fed rischia di compiere un grave errore di politica monetaria, angry bot (forse cinesi) mettono a segno un attacco hacker contro l'Australia, ripristinata la causa del trustee della frode Madoff. E molto altro.

Notizie dal mondo degli investimenti

Venerdì, nel suo tanto atteso discorso virtuale alla conferenza economica Jackson Hole, il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha ripetuto che l’inflazione è transitoria (che sorpresa!), senza definire una tempistica di rastremazione chiara, limitandosi a dire che potrebbe avvenire “quest’anno”.

Non intendono alzare i tassi nell’immediato e le discussioni sulla rastremazione non saranno all’ordine del giorno fino alla pubblicazione dei dati sull'occupazione della settimana prossima. Questo ha spianato la strada all’oro che, avendo superato i 1.800 $, sta puntando dritto al prossimo livello di resistenza intorno ai 1.820 $”, ha dichiarato Phillip Streible, responsabile delle strategie di mercato di Blue Line Futures a Chicago.

In effetti, dopo il discorso di Powell, il prezzo dell’oro è salito dell'1,4% raggiungendo i 1.817 $. L’argento, a sua volta, è salito del 2,2% fino a 24,05 $ l’oncia, puntando al migliore risultato settimanale da maggio.

Perché l’oro possa volare decisamente più in alto ci vorrebbe un fiasco nei dati sull’occupazione della settimana prossima, una recrudescenza della variante Delta o rischi geopolitici dovuti alle notizie in arrivo dall’Afghanistan”, ha aggiunto Streible.

Ora gli investitori attendono i dati sulle buste paga non agricole — un rapporto mensile che indica quante persone sono impiegate negli Stati Uniti nel settore manifatturiero, edilizio e dei beni di consumo.

Questo rapporto potrebbe essere decisivo nella scelta della Fed di rastremare le misure di stimolo. Perché, come ha detto Powell, se l’occupazione continua a crescere, la banca centrale potrebbe iniziare a ridurre l’acquisto di asset quest’anno.

Nel frattempo, l’inflazione imperversa in Europa, che punta dritto al livello di inflazione più elevato da 10 anni.

La notizia arriva dopo che la Germania ha registrato i prezzi al consumo più alti dal 2008, con un tasso d’inflazione al consumo del 3,4% ad agosto. Anche la Francia ha registrato il più alto tasso d’inflazione in quasi tre anni.

La BCE si riunirà il 9 settembre per discutere la gestione del suo programma di acquisto di asset mentre il consiglio direttivo sembra essere diviso su quando iniziare ad allentare le misure di stimolo.

Mancano donne! Gli uomini ad investire nelle criptovalute sono il doppio delle donne — il 16% degli uomini contro il 7% delle donne, secondo un sondaggio CNBC ed Acorn’s Invest in You: Next Gen Investor.

In aggiunta, la disparità di genere nel settore cripto è pari o addirittura superiore a quella relativa alla proprietà di ETF (il 14% degli uomini vs. il 7% delle donne), di immobili (il 36% degli uomini vs. il 30% delle donne) e di azioni individuali (il 40% degli uomini vs. il 24% delle donne).

L’opinione

L’economista Mohamed El-Erian sostiene che la Fed potrebbe commettere un grave errore se non s’impegna a rivelare il proprio programma di acquisto di obbligazioni più velocemente.

Continuo a credere che un errore di politica monetaria che potrebbe compromettere il benessere economico e la stabilità finanziaria del futuro, con conseguenze sociali, istituzionali e politiche avverse, non possa che essere fonte di preoccupazione. Spero che le mie preoccupazioni siano mal riposte ma sfortunatamente sia i numeri che l’analisi suggeriscono il contrario”, ha scritto in un articolo.

Altre notizie

Vi ricordate il fu Bernie Madoff, l’inventore del più grande schema Ponzi della storia di Wall Street? Sembrerebbe che le sue vittime abbiano un’altra possibilità di recuperare 343 milioni di dollari dalla società Citigroup Inc., accusata di non aver reagito in seguito ad alcuni segnali di allarme riguardanti Madoff.

La Corte d’appello di New York ha ripristinato una causa contro Citi guidata da Irving Picard, il trustee che agisce per conto delle vittime di Madoff.

Picard sta cercando di recuperare del denaro che, secondo lui, Citi avrebbe ricevuto dal Rye Select Broad Market Prime Fund, un “feeder fund” che ha dirottato i soldi degli investitori nella società di Madoff. Picard sostiene che Citi fosse in possesso delle prove che Madoff non stava facendo gli investimenti che dichiarava ma non fece nulla al riguardo, agendo quindi con “intenzionale cecità” nei confronti di una possibile frode.

Bernie Madoff è stato arrestato nel 2008 e successivamente condannato a 150 anni di carcere dopo aver confessato di aver rubato più di 19 miliardi di dollari nell’ambito dello schema Ponzi. È morto in un penitenziario federale lo scorso aprile.

Non infastidite la Cina: qualche giorno dopo che il primo ministro australiano Scott Morrison aveva richiesto un’inchiesta internazionale indipendente sulle origini del coronavirus, l'Australia è stata colpita da varie ondate di attacchi informatici da parte di bot cinesi.

Tra le vittime degli attacchi si annoverano la rete email parlamentare, il Bureau of Meteorology, i dipartimenti della difesa e della salute, nonché numerose università e aziende australiane, secondo alcune persone informate dei fatti.

Robert Potter, CEO di un’azienda australiana di cibersicurezza che collabora con il governo federale, ha descritto l’attacco come “un colpo alla porta, come qualcuno che arriva e suona il campanello.

In arrivo un telefono satellitare: Apple Inc. è al lavoro per dotare l'iPhone di funzionalità satellitari che consentiranno agli utenti bloccati in situazioni di emergenza di mandare messaggi di testo in aree senza copertura cellulare.

Secondo una persona informata dei fatti, la società starebbe sviluppando almeno due funzionalità di emergenza basate su reti satellitari, con l’obiettivo di integrarle nei futuri iPhone.

E infine…

Come reagirebbe il nostro cervello se improvvisamente sviluppassimo un dito in più? Per scoprirlo, il neuroscienziato Aldo Faisal ha progettato un pollice robot.

"C'è un’area dedicata del nostro cervello responsabile per ogni singolo dito. Quindi la domanda è: se aggiungo un undicesimo dito… verrà processato nella stessa maniera in cui viene processato un arto normale?", ha detto.

Sembrerebbe di sì. Un’ora dopo l’applicazione di un pollice artificiale sulla mano destra, sei pianisti volontari avevano imparato a usarlo sulla tastiera.

Quale sarà la prossima sfida?

Alla prossima settimana!

Acquistare oro - Acquistare argento

PoliticaTech
image-letter

The Spotlight

La newsletter gratuita per imparare a costruirsi un patrimonio.


image-letter

Ricevi lo Spotlight

La newsletter gratuita per imparare a costruirsi un patrimonio.